L'impegno per un ambiente più sano inizia in casa propria. Oggi più che mai sappiamo quanto le nostre scelte d'acquisto influenzino la salute del nostro pianeta e delle nostre famiglie. Non esiste il tessuto ecologico perfetto, ma, quando cerchi il tessuto perfetto, la compatibilità ambientale è uno degli aspetti da prendere in considerazione. Fare acquisti in modo veramente consapevole richiede molto tempo e studio, ma Phifer ha creato questa guida per darti un punto di partenza.

Cosa rende ecologici i tessuti Phifer?

Al contrario di quanto si potrebbe pensare, non è così semplice spiegare con chiarezza cosa voglia dire "ecologico". Ci sono così tanti fattori che determinano se un tessuto può essere ritenuto tale. Quando si parla di sostenibilità si affronta un argomento complesso che va ben al di là delle semplici domande sull'origine di un tessuto. Perciò, quando stai per acquistare un tessuto come puoi capire quale scelta è sostenibile? Puoi iniziare prendendo in considerazione i seguenti elementi.

Tipo di fibra
Quando pensi alle fibre ecologiche probabilmente pensi innanzitutto a un materiale naturale come la canapa, il lino oppure il cotone. Sebbene esistano delle meravigliose fibre naturali che possono certamente essere definite ecologiche, se cerchi una fibra naturale che rispetti veramente il pianeta, dovrai effettuare una ricerca più approfondita e chiederti "Questo tessuto è certificato come biologico?", e ancora, "È un prodotto del commercio equo e solidale?". Infatti, pratiche agricole intensive, l'ampio utilizzo di pesticidi, un consumo smodato d'acqua, ambienti di lavoro pericolosi e altre realtà legate alla produzione di fibre su larga scala possono finire per rovesciare la situazione e dar vita a prodotti per nulla ecologici.

D'altra parte, molte fibre sintetiche vengono create partendo da polimeri o plastiche derivati dal petrolio, il che può far storcere il naso a chi ha a cuore la salute dell'ambiente. La verità è che, proprio come succede con le fibre naturali, la modalità con cui queste fibre e questi tessuti vengono prodotti e le risorse richieste per produrli e conservarli incidono enormemente sul loro grado di impatto ambientale. Ogni tipo di fibra ha una lunga lista di pro e di contro, che ogni cliente deve considerare.

Processo di produzione
Quanto può essere considerato ecologico un tessuto dipende enormemente dal modo in cui è stato prodotto. Ad esempio, la linea di tessuti di design ad alte prestazioni GeoBella® di Phifer è formata da tessuti composti al 100% da olefina. Il processo di produzione dei tessuti in olefina come quelli della linea GeoBella è ecoconsapevole e genera pochissimi scarti.

GeoBella è disponibile in uno straordinario assortimento di colori, trame e motivi e utilizza fili tinti in soluzione, scelta che per vari motivi risulta essere molto ecologica. Aggiungere il colore prima che il tessuto venga intrecciato implica la completa eliminazione dei problemi legati al deflusso della tinta e ai fissativi chimici per tinture, ossia di quelle criticità che affliggono altri tipi di tessuto.

Emissione di prodotti chimici sotto forma di gas
L'inquinamento non è soltanto un problema delle fabbriche. Molti dei prodotti con cui viviamo e che utilizziamo nella vita quotidiana rilasciano costantemente prodotti chimici nell'aria. Questi prodotti chimici, conosciuti come composti organici volatili (COV), sono collegati a problemi di salute come malattie respiratorie ed emicranie. L'arredamento e i tessuti sono alcuni dei principali responsabili di tali disturbi.

Per contribuire a evitare i problemi causati dall'emissione di prodotti chimici sotto forma di gas, tutti i tessuti di Phifer, compresi GeoBella e Phifertex®, sono certificati GREENGUARD® Gold. Il programma di certificazione GREENGUARD è stato creato per affrontare questo problema ed è caratterizzato da norme rigide che regolano le emissioni dei COV. I tessuti certificati GREENGUARD hanno superato un'intensa sperimentazione e le loro basse emissioni sono state scientificamente provate. Questa è una notizia fantastica per quanto riguarda la qualità dell'aria, sia all'interno che all'esterno.

Riciclabilità
Ogni anno, negli Stati Uniti, vanno a finire nelle discariche circa dieci milioni di tonnellate di prodotti tessili. Se sono naturali o biodegradabili, tali tessuti finiscono per rilasciare gas serra durante la decomposizione. Se sono sintetici, invece, non fanno altro che starsene lì per secoli. Annualmente vengono riciclati meno di tre milioni di tonnellate di tessuto, ma questo numero è in aumento. Ecco perché siamo così fieri che GeoBella sia riciclabile al 100%. Le fibre di olefina di GeoBella possono essere estruse fino a un massimo di altre dieci volte per dar vita a nuovi filati senza che vi sia alcuna perdita di qualità. Le risorse così utilizzate (energia, materie prime, prodotti chimici) sono meno di quelle usate per la produzione del tessuto vergine.

Plastificanti
I plastificanti donano flessibilità ai materiali vinilici, ossia quella capacità unica di piegarsi e flettersi senza rompersi o restare in una data posizione. Sono una componente fondamentale del filato di poliestere rivestito in PVC utilizzato per i nostri tessuti Phifertex e conferiscono a esso la flessibilità che permette di sedercisi sopra ripetutamente senza che perda la forma.

I plastificanti a base biologica DOW ECOLIBRIUM™ offrono una composizione rinnovabile e a base vegetale. Questi composti forniscono una minore impronta di carbonio, possono essere riciclati e utilizzati nella normale produzione del PVC e, inoltre, riducono i gas serra del 40%, rispetto ai tradizionali pastificanti derivati dal petrolio. I tessuti Phifertex possono essere realizzati con i plastificanti DOW ECOLIBRIUM e divenire così un'opzione ecologica. Quest'eccezionale tecnologia ecologica può essere aggiunta a qualsiasi prodotto di poliestere rivestito in PVC solamente su richiesta.

Tessuti ecologici e durevolezza

Ci sono altri aspetti da tenere a mente quando si sceglie un tessuto ecologico da rivestimento per l'uso in ambienti esterni. Le fibre naturali fanno spesso più fatica a resistere alle sollecitazioni dell'ambiente esterno, come quelle dovute al tempo, alle zampe infangate e alle immancabili chiazze di ketchup o di vino.

La muffa e i danni causati dal sole possono ridurre notevolmente la durata complessiva di un tessuto. In molti casi una scelta più ecologica può essere quella di optare per una fibra sintetica robusta e facile da pulire che durerà più a lungo invece di finire in discarica dopo un'estate o due. Una di queste opzioni è la linea di tessuti di design GeoBella di Phifer. GeoBella è un tessuto resistente e di lunga durata che resiste ai raggi UV e alla scoloritura, è idrorepellente e facile da mantenere in buono stato e perciò manterrà uno splendido aspetto indipendentemente dalle condizioni atmosferiche.

Scegliere un tessuto veramente resistente è un modo, spesso trascurato, per ridurre l'impatto ambientale dei tuoi mobili da esterno, ma è molto importante e può essere il fattore su cui hai più controllo. Puoi aspettarti di pagare un po' di più per un tessuto per rivestimenti da esterno d'alta qualità, ma quando dividi questo costo supplementare per la maggiore durata del materiale, spesso scoprirai di risparmiare sia tempo che risorse ambientali.

Approfondiamo il discorso sui tessuti ecologici

Ora che hai imparato qualcosa in più sul tessuto ecocompatibile, perché non ti diverti un po'? Con il simulatore Phifer puoi esplorare tutte le possibilità per il fai da te. Usa le nostre immagini campione per combinare e paragonare i colori, i motivi e le tessiture e per visualizzare un'anteprima dell'aspetto che potrebbero avere in casa tua.


Phifer ti offre uno stupendo tessuto ecologico tramite un network di rivenditori online e nella tua zona. Se hai bisogno di aiuto per riuscire a trovare un rivenditore che tratti i tuoi tessuti Phifer preferiti, contattaci! Ci piacerebbe molto rispondere alle tue domande sul nostro tessuto ecologico e su come puoi usarlo per far sì che i progetti fai da te dei tuoi sogni diventino realtà.